Chi sono

GIORGIO

LA MIA FOTOGRAFIA

Dopo circa 40 anni di analisi e programmazione all’ISTAT è riesplosa in me la passione per la fotografia. Dall’analogico al digitale il passaggio è stato lento. Ho iniziato con una Rolleicord 6x6, ereditata da mio padre, poi si sono susseguite numerose Canon 35 mm con ottiche intercambiabili. Migliaia di negativi e diapositive nel corso degli anni; belle foto, ma tanto spazio occupato e di difficile conservazione. Poi nel 2000 la mia prima digitale, una Canon 400d, e la scoperta di un mondo nuovo, niente più acidi, niente più negativi sparsi per casa, una macchina, obbiettivi sempre più luminosi ed un Pc. La qualità delle foto cresceva con il passare degli anni ed oggi non trovo più nessuna differenza con i negativi analogici. Ho partecipato a numerosi workshop foto naturalistici in Italia e all’estero, che mi hanno aiutato a crescere come fotografo e come persona. I fotografi raccontano spesso come hanno catturato le loro immagini, per me è stato il contrario: la natura ha catturato me. Fotografando la natura è sorprendente scoprire come un volo di farfalla o di uccello, scateni la fantasia e susciti emozioni, le luci dell’alba o del tramonto investono un fiore di campo e te lo fanno vedere in tutto il suo splendore.
La macchina fotografica è il mezzo che mi consente di mostrare il modo di rispettare la natura e le sensazioni che ricevo. Spero di riuscire a trasmetterle ai miei amici e famigliari, che sono costretti a sopportarmi, e quando uno scatto li sorprende, è questa la soddisfazione che mi ripaga delle alzatacce e della fatica.

Contattami

email: click qui