Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Castelluccio di Norcia 2015

Tra fine maggio e i primi giorni di luglio, l'altopiano di Castelluccio è testimone di un evento di particolare importanza, La Fioritura. Per diverse settimane la monotonia cromatica del pascolo, viene spezzata da un mosaico di colori, con variazioni di toni che vanno dal giallo ocra al rosso. Non esiste un preciso giorno per ammirare questo incantevole spettacolo. Ogni anno tutto è affidato all'andamento climatico della stagione. Le specie floreali che tingono il Pian Grande e il Pian Perduto in questo periodo, sono innumerevoli, camminando lungo i sentieri possiamo incontrare: genzianelle, narcisi, violette, papaveri, ranuncoli, asfodeli, viola Eugeniae, trifogli, acetoselle e tant'altro.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Castelluccio di Norcia 2016

Chiamato anche “il tetto dell’Umbria” per la sua fantastica posizione, il borgo di Castelluccio di Norcia è uno dei luoghi più colpiti dal terremoto del 24 agosto. Questo piccolo paese sorge a 1450 metri s.l.m, dista circa 30 km da Norcia ed è un luogo d’incontro di tradizioni, leggende, natura incontaminata, suggestiva e unica. Posto in cima ad un colle che si si eleva sull’omonimo altopiano (a sua volta suddiviso in Piccolo, Grande e Perduto), con di fronte l’imponente e maestosa cima dal Monte Vettore che, con i suoi 2476 mt è la cima più alta della catena dei Monti Sibillini. Le foto, fatte a Luglio 2016 vogliono essere un omaggio a questa meraviglia con la speranza che presto per tutti i paesi colpiti dal terremoto si torni alla normalità

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il parco del Sirente Velino

La ricchezza floristica e faunistica presente nel Parco Sirente Velino lo rende habitat ideale per l'osservazione naturalistica e la "caccia fotografica".